Atripalda, la sosta? Per i primi 15 minuti è gratis

Sosta? Ad Atripalda i primi quindici minuti sono gratis. Una rivoluzione che coinvolge tutte le zone della città di Atripalda. Da questa mattina infatti, esponendo l’apposito tagliando i cittadini e anche i tanti utenti che si recano ogni giorno nella città del Sabato saranno esentati dal rispetto delle zone di sosta a pagamento per i primi 15 minuti, parcheggiando quindi gratuitamente nelle aree prestabilite. Da via Manfredi a piazza Umberto I, via Santi Sabino e Romolo, via Aversa, via Fiume, via Gramsci, via Roma, piazza Vittorio Veneto, via San Nicola, piazza Leopoldo Cassese, via Cassese, via Pianodardine e Via Aldo Moro. A raccontarne i dettagli è il consigliere delegato Mirko Musto che in questi giorni ha seguito tutte le fasi del piano insieme al sindaco Giuseppe Spagnuolo e al comandante della polizia municipale Domenico Giannetta.

«E’ una piccola rivoluzione – spiega il consigliere Musto – ma di grande importanza. E’ un impegno che la lista ha assunto con la città durante la campagna elettorale, dopo una fase di ascolto e di condivisione con i cittadini e i commercianti. Il servizio che noi offriamo è nel pieno rispetto delle esigenze dei commercianti, ma in particolar modo dei cittadini che hanno tutto il diritto di poter usufruire di soste brevi, favorendo così anche un ricambio veloce dei veicoli. A pochi mesi dalla nostra proclamazione, siamo riusciti con l’impegno di tutta la squadra ed in particolar modo del comandante Giannetta, che ringrazio per la sua disponibilità e la sua competenza, a concretizzare questo piano che si dimostrerà utile per la nostra cittadinanza, ma anche per coloro che frequentano la nostra città e le attività commerciali del centro».

Per i primi dieci giorni ci sarà una fase sperimentale per educare la popolazione al nuovo sistema che è già entrato in funzione da questa mattina. I quattro ausiliari del traffico insieme agli operatori di polizia municipale controlleranno tutte le zone. Gli utenti dovranno premere il pulsante rosso e poi quello verde per il rilascio dello scontrino a zero. Esposto il tagliando sul cruscotto, i cittadini potranno svolgere per i primi 15 minuti le loro commissioni. “Poi chi vorrà protrarre la propria sosta dovrà pagare la tariffa minima che è di 50 centesimi all’ora – afferma il comandante Giannetta – Dopo la prima fase sperimentale che servirà per informare la popolazione, saranno effettuati dei controlli accurati per evitare in particolar modo l’utilizzo difforme dei 15 minuti di sosta a titolo gratuito.

I quattro ausiliari del traffico e gli operatori della polizia municipale, utilizzando anche l’impianto di videosorveglianza, andranno a colpire coloro che vogliono utilizzare in maniera distorta questo servizio. Il monitoraggio da parte degli ausiliari del traffico sarà più veloce e le verifiche saranno quasi immediate, perché gli operatori utilizzeranno due bici elettriche fornite in comodato d’uso dal Comune». Per il capogruppo Antonacci: «E’ una delle tante iniziative che questa amministrazione ha avviato – assicura – e che porterà avanti per favorire le esigenze di tutta la nostra cittadinanza». 

Notizie correlate