Acs, gli Lsu del Comune sul piede di guerra

Acs, gli Lsu del Comune sul piede di guerra
I lavoratori socialmente utili del Comune di Avellino sono sul piede di guerra. La riunione con i rappresentanti dell’amministrazione comunale e il managere dell’Acs (ex Global Service) è stata rinviata. I 33 lsu che dovranno essere assorbiti dalla società municipalizzata temono ritardi e problemi p…

Acs, gli Lsu del Comune sul piede di guerra

I lavoratori socialmente utili del Comune di Avellino sono sul piede di guerra. La riunione con i rappresentanti dell’amministrazione comunale e il managere dell’Acs (ex Global Service) è stata rinviata. I 33 lsu che dovranno essere assorbiti dalla società municipalizzata temono ritardi e problemi per l’avvio delle attività.Prima di procedere con le assunzioni il comune ha chiesto garanzie agli organismi regionali sullo stanziamento dei fondi promessi (circa 20.000 euro per ogni lavaratore stabilizzato). Nel frattempo la Regione ha garantito un percorso straordinario, tanto che il 15 aprile dovrebbe essere firmato il contributo per lo stanziamento di circa 200.000 euro.L’Acs dovrebbe occuparsi del controllo dei parchimetri e della guardiania di strutture dell’ente. Ora, lsu e sindacati chiedono tempi certi e brevi. Non sono intenzionati ad aspettare ancora.

Notizie correlate