L’irpino Perna ai vertici società di alcologia

L’irpino Perna ai vertici società di alcologia
Il dottor Luigi Perna, medico del Sert di Avellino e responsabile dal 1999 dell’Unità Operativa di Alcologia della disciolta Asl Avellino 2, è il nuovo presidente della sezione campana della Società Italiana di Alcologia. Impegnato da anni nel campo alcologico sia come professionista e sia come volo…

L’irpino Perna ai vertici società di alcologia

Il dottor Luigi Perna, medico del Sert di Avellino e responsabile dal 1999 dell’Unità Operativa di Alcologia della disciolta Asl Avellino 2, è il nuovo presidente della sezione campana della Società Italiana di Alcologia. Impegnato da anni nel campo alcologico sia come professionista e sia come volontario, il dottore Perna è anche servitore-insegnante in un Club alcolisti in trattamento. L’elezione del nuovo presidente, avvenuta all’unanimità, si è tenuta recentemente a Salerno nel corso dell’assemblea dei soci della Società Italiana di Alcologia. In quell’occasione sono stati nominati anche due nuovi membri del direttivo regionale, nelle persone della dottoressa Anna Coppola, medico del Ser.T di Torre del Greco, esperta in alcologia ed impegnata nel campo del auto-mutuo-aiuto come servitore insegnante dei Club degli Alcolisti in trattamento, e del dottor Mario Antignani, operatore della Comunità terapeutica “La Tenda” di Napoli. Il direttivo è composto, inoltre, dal dottor Aniello Baselice, responsabile delle attività alcologiche della ex Asl Salerno 3 e referente presso il Settore Fasce Deboli per l’alcolismo dell’Assessorato della Sanità della Regione Campania, e dal dottor Franco Cinque, responsabile del Settore Alcologia della ex Asl Napoli 5. “Le priorità che dovremo affrontare – spiega il dottor Perna – riguarderanno le tematiche inerenti l’idoneità alla guida dei soggetti fermati in stato d’ebbrezza e la necessità di uniformare i protocolli adottati dalle varie commissioni medico locali, nonché ciò che riguarda il riconoscimento dell’idoneità lavorativa dei consumatori di bevande alcoliche, di concerto con i medici competenti aziendali, secondo quanto previsto dalle recenti norme di legge. La rilevanza dell’attività alcologica e la specificità degli interventi – aggiunge Perna – rappresentano argomenti di confronto da portare soprattutto all’interno dei servizi delle dipendenze. L’incontro con il mondo accademico e con le istituzioni sarà poi l’impegno che coinvolgerà la Società Italiana di Alcologia campana nei prossimi mesi”.

Notizie correlate