“Per l’Abruzzo un destino diverso dall’Irpinia”

“Per l’Abruzzo un destino diverso dall’Irpinia”
“Auspichiamo per le popolazioni dell’Abruzzo, colpite dal sisma, un destino diverso da quello dell’Irpinia, dove, dopo la grande solidarietà, seguì lo sciacallaggio politico, la confusione, la denigrazione, l’abbandono e l’allontanamento dello Stato, con la conseguente e graduale morte dei piccoli p…

“Per l’Abruzzo un destino diverso dall’Irpinia”

“Auspichiamo per le popolazioni dell’Abruzzo, colpite dal sisma, un destino diverso da quello dell’Irpinia, dove, dopo la grande solidarietà, seguì lo sciacallaggio politico, la confusione, la denigrazione, l’abbandono e l’allontanamento dello Stato, con la conseguente e graduale morte dei piccoli paesi, privati sempre più di servizi essenziali e primari quali ospedali, scuole e attività produttive”. E’ la dura presa di posizione della Pro Loco Alta Irpinia di Sant’Angelo dei Lombardi. “Speriamo che la zona interessata alla ricostruzione non venga allargata ad altri territori non coinvolti” – si legge ancora in una nota. Ancora più avanti le altre accuse: “Invochiamo – c’è scritto nel comuniato – un puntuale e maggiore controllo sulla qualità e sulla sicurezza della ricostruzione perché non si abbiano più a ripetere morte, distruzione e lutti a causa di terremoti”. La Pro Loco Alta Irpinia Si impegna a promuovere e condividere, nei prossimi giorni, con altre organizzazioni ed istituzioni presenti sul territorio, iniziative di sostegno e solidarietà a favore dei cittadini e dei territori colpiti dal sisma.

Notizie correlate