Sisma, l’impegno della Misericordia di Avellino

Sisma, l’impegno della Misericordia di Avellino
Il violento sisma di magnitudo 5.2 della scala Richter, che ha colpito l’Abruzzo nella notte del 6 aprile, ha mobilitato una colonna di solidarietà da parte di tutta l’Italia. Tra i tanti soccorritori erano presenti anche i volontari della Misericordia di Avellino, che armati di pazienza ed operosit…

Sisma, l’impegno della Misericordia di Avellino

Il violento sisma di magnitudo 5.2 della scala Richter, che ha colpito l’Abruzzo nella notte del 6 aprile, ha mobilitato una colonna di solidarietà da parte di tutta l’Italia. Tra i tanti soccorritori erano presenti anche i volontari della Misericordia di Avellino, che armati di pazienza ed operosità, hanno prestato un servizio continuativo per sei giorni. La squadra avellinese, composta da 8 volontari, è arrivata nel capoluogo abruzzese con due automezzi (un’autoambulanza ed un furgone carrellato),e ha garantito un servizio efficace sia sotto il punto di vista sanitario che sociale. Le operazioni di soccorso sono iniziate lo stesso 6 aprile alle ore 5.00 e si sono concretizzate con la partenza dell’intera colonna provinciale alle 9.30 della stessa mattina. Ma la Fraternita si è contraddistinta anche per l’invio di una serie di generi alimentari, in particolare per neonati. Gli avellinesi, una volta recepita la richiesta sugli organi di formazione, si sono recati con grande spirito di solidarietà e hanno riversato, letteralmente, nella sede di Via Padre Romualdo pacchi di alimenti e prodotti sanitari per neonati. Ora che la situazione in Abruzzo si sta lentamente stabilizzando l’intervento delle Misericordie andrà a diminuire nel tempo. E’ comunque prevista nel mese di maggio la partenza di un gruppo di Protezione Civile, destinata ha svolgere alcuni servizi di logistica.

Notizie correlate