Tagli ai reparti: anche Sant’Angelo dei Lombardi ricorre al Tar

Dopo Solofra anche il comune di Sant’Angelo dei Lombardi farà ricorso al Tar contro l’atto aziendale dell’Asl di Avellino. La decisione del sindaco Repole arriva poche ore dopo quella del suo collega Vignola che proprio ieri aveva auspicato “un fronte comune di lotta con l’Alta Irpinia e i sindacati”.

E la risposta affermativa è arrivata a strettissimo giro. “Anche noi come Solofra – ha spiegato la Repole – abbiamo chiesto un incontro, ma a questo punto ogni strada al dialogo risulta preclusa”. Adesso – dunque – la parola passa ai giudici del tribunale amministrativo regionale. Al centro dello scontro in atto da settimane con la manager dell’azienda sanitaria locale di Avellino, Maria Morgante, il ridimensionamento dei reparti: in modo particolare l’Ortopedia al “Landolfi” e la Chirurgia al “Criscuoli”.