Teatro Gesualdo, le maestranze dicono basta. Ultimatum al sindaco Foti

E’ stata la terza domenica consecutiva di raccolte firme da parte delle Maestranze del Teatro Carlo Gesualdo, per sensibilizzare l’opinione pubblica e non solo. Da 14 mesi non percepiscono lo stipendio. Il sit-in di questa mattina ha permesso di raggiungere quota 500 sottoscrizioni a sostegno della causa.

A metà settimana, è previsto, l’incontro con il Sindaco Paolo Foti. Incontro che servirà a chiarire la situazione e magari trovare una soluzione che va avanti da troppo tempo. Il primo cittadino di Avellino a inizio marzo, aveva chiesto altri trenta giorni. Ma l’attesa è stata vana. Nei giorni scorsi, le Maestranze, avevano chiesto l’approvazione del bilancio comunale.

Le maestranze, senza stipendio, svolgono diverse mansioni chiave all’interno del Teatro Gesualdo. Dalle maschere, alla sicurezza fino a passare dagli addetti al palcoscenico fino alle pulizie. In caso non venga trovata una soluzione, i lavoratori sono pronti a boicottare il cartellone del teatro.

Notizie correlate