Vertenza Coop, sindaci in Regione

Vertenza Coop, sindaci in Regione
E’ stata convocata per la giornata del prossimo sedici aprile una riunione alla regione Campania per discutere della vertenza Coop. A sollecitarle le amministrazioni comunali delle realtà dove insistono i punti vendita a rischio. Una storia vecchia quella della Coop di Solofra risalente a quando l’U…

Vertenza Coop, sindaci in Regione

E’ stata convocata per la giornata del prossimo sedici aprile una riunione alla regione Campania per discutere della vertenza Coop. A sollecitarle le amministrazioni comunali delle realtà dove insistono i punti vendita a rischio. Una storia vecchia quella della Coop di Solofra risalente a quando l’Unicoop tirreno della Campania nel consiglio di amministrazione dello scorso venticinque settembre del 2008 decise di cedere i supermercati campani. Si tratta oltre che di Solofra di Nocera, di Castellammare di Stabia, di Soccavo e dell’Iper di Teverola. “Con tale decisione viene meno il carattere della cooperativa, nella quale ogni socio conta, in quanto persona e non in rapporto al capitale sottoscritto. Noi soci-consumatori e dipendenti diciamo “no” a questa scelta scellerata e vergognosa, che offende la nostra dignità e quella del movimento cooperativo”. Quella di Solofra è una realtà sana e per mantenerla operativa sarebbe bastata una semplice ristrutturazione. La dismissione rappresenta invece una soluzione decisamente più drastica. Quella della coop di Solofra è una realtà che esiste dal lontano 1978 e si tratta di un patrimonio che non va disperso. Ed invece l’Unicoop vuole chiudere ed andarsene. La proposta che viene dai lavoratori è quella di costituire una propria cooperativa per mantenere a Solofra il supermercato. Anche questa opzione si è però scontrata con le scelte della società che subordina il mantenimento del punto vendita in un più generale ampliamento della rete distributiva nel Sud Italia.

Notizie correlate