L’Alto Calore stacca l’acqua senza avvisare: la rabbia di sindaci e cittadini

Segnalazioni di mancata erogazione dell’acqua potabile giungono da Pratola Serra, Pianodardine e altre zone della provincia di Avellino.

Gli utenti protestano soprattutto perchè è mancata una comunicazione da parte dell’ente che fornisce l’acqua.

Un problema di rottura delle tubazioni oppure una manutenzione urgente possono essere giustificate a patto che vi sia un preavviso.

Con la possibilità di comunicare anche attraverso i social, oppure rivolgendosi alle redazioni degli organni di informazione, tale disagio potrebbe essere alleviato. Invece, con atteggiamento da “padrone del vapore”, anzi dell’acqua, l’ente che agisce in regime di monopolio ritiene di potere fare ciò che vuole, infischiandosene dei cittadini.

L’Alto Calore, che in termini di comunicazioni brilla solo per le comunicazioni che invia attraverso la “Crearci s.r.l.” con minaccia di sospensione dell’erogazione dell’acqua. (LEGGI QUI)

Oltre alle centinaia di telefonate degli utenti, quasi sempre finite nel vuoto per la mancata risposta, si registra anche una dura comunicazione rivolta al presidente dell’Alto Calore dal sindaco di Summonte.

Ecco il testo:

Prot. 118 dell’11/01/2019      

Al Presidente dell’Alto Calore Servizi

Oggetto: interruzione idrica senza preavviso Summonte 10/11 gennaio 2019

Gentilissimo Presidente,

le segnalo che si è verificata una gravissima interruzione idrica nel nostro territorio nelle giornate del 10 e 11 gennaio 2019, senza motivazione e senza ricevere alcuna comunicazione da parte della società Alto Calore Servizi.

Questa situazione determina un disagio ormai insostenibile e, specie nella frazione Starze di Summonte (Av), nonostante i miei precedenti solleciti, la società Alto Calore Servizi. La reiterata sospensione dell’erogazione causa continue emergenze e conseguenti difficoltà, senza alcun riguardo ai diritti fondamentali delle persone con possibili conseguenze che potrebbero provocare emergenze sanitarie o di igiene pubblica. Diversi cittadini ci hanno segnalato che l’interruzione idrica ha causato la rottura di elettrodomestici, termo-camini e altre attrezzature alimentate ad acqua.

Con la presente le chiedo di intervenire tempestivamente per la risoluzione definitiva di questo problema e dare comunicazione al sottoscritto delle misure che si intraprenderanno per ovviare a questa continuazione situazione di disagio.

In attesa di un cortese e sollecito riscontro porgo distinti saluti.

Summonte (Av), 10 gennaio 2019                                                                                           

Il Sindaco

Dr. Pasquale Giuditta