Solofrana e Grande progetto Sarno, il comitato “No Vasche” in Regione Campania

Grande progetto Sarno, il Comitato “No Vasche” in Regione Campania. “Finalmente il comitato No Vasche, ha spiegato Emiddio Ventre ieri pomeriggio alla marcia per la legalità tenutasi a Montoro, sarà ricevuto dall’assessore all’ambiente della regione Campania Fulvio Bonavitacola per un confronto sul Grande Progetto Sarno. Durante la marcia c’è stata la possibilità di confrontarci sia con il consigliere regionale Amabile membro della commissione ambiente in merito alla grave situazione ambientale che parte da Solofra e finisce a Castellammare, dovuta soprattutto agli sversamenti abusivi e alla non corretta gestione dei depuratori e della depurazione e sia con il sindaco di Solofra Michele Vignola, rispetto al tavolo tecnico dei contratti di fiume tenutosi al comune di Nocera Superiore”.

“Un punto che ci accomuna con il Sindaco di Solofra, rilancia Ventre, è il ‘no’ alle vasche di laminazione previste dal GPS ed abbiamo apprezzato la sua disponibilità a realizzare a Solofra delle vasche pedemontane per trattenere l’acqua piovana prima dell’immissione nella Solofrana. Abbiamo però anche ribadito che noi continueremo a vigilare e a denunciare chi scarica veleni sugli abitanti di valle. Inaspettata è stata la disponibilità ricevuta dal vice presidente della regione Campania nonchè assessore all’ambiente Bonavitacola quando abbiamo chiesto lo stato di revisione del GPS e purtroppo dal suo temporeggiare nella risposta abbiamo carpito che forse è ancora tutto fermo per cui abbiamo ribadito che non si possono perdere i 217 milioni per la messa in sicurezza del fiume e che bisogna completare la rete fognaria in quanto ci sono comuni come Nocera Inferiore che scaricano nei torrenti con gravi problemi igienico sanitari di cui non si interessano nemmeno le amministrazioni locali e da qui è partito il suo invito in regione per un confronto sulle problematiche ambientali che auspichiamo sia proficuo per il bene dei cittadini del bacino del Sarno”.