“Suolo consumato”, in provincia di Avellino persi più di 19mila ettari

In Campania oltre 145 mila ettari di suolo consumato pari al 10,7% territorio regionale. E’ l’allarme lanciato da Legambiente Campania. Secondo i dati dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale l’urbanizzazione del territorio ha impermeabilizzato o compromesso, fino al 2015, circa 145mila ettari : il 10,7 % del territorio regionale con un  incremento dello 0,6% rispetto agli ultimi dati del 2012. 

A livello provinciale maglia nera per la Provincia di Napoli con 39.618 ettari di suolo consumato( erano 34.794 nel 2012) pari al 33,8% del territorio provinciale ;segue la Provincia di Caserta con 26.168 ettari(erano 21.235 ettari) pari al 9,9% e la Provincia di Salerno con 43.807 ettari di suolo consumato nel 2015 ( erano 31.430 ettari nel 2012) pari al 9,2 % . Chiudono la provincia di Avellino con 19.481 ettari di suolo consumato( erano 15,341 ettari nel 2012) pari al 7% dell’intero territorio provinciale e la provincia di Benevento con 13.797 ettari( erano 10.795 ettari) pari al 6,7%.

In occasione della Giornata della Terra, il 22 aprile, l’associazione ambientalista si mobilita in tutta la Campania organizzando banchetti per incrementare le adesioni alla petizione popolare promossa dalla rete di ong (organizzazioni non governative ndr) europee People4Soil. Il traguardo da raggiungere è un milione di firme in tutta Europa entro il 12 settembre prossimo; 54mila le firme necessarie per raggiungere il quorum in Italia.

Notizie correlate