Treno Napoli-Avellino dopo otto anni e solo per un giorno: che tristezza

C’è voluto un convegno per rimettere in funzione una tratta di 60 chilometri in disuso ormai da otto anni. E’ l’appuntamento organizzato dal C.I.F.I. (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani) per parlare delle infrastrutture ferroviarie nelle aree interne della Campania Una iniziativa he ospiterà partecipanti di grande spessore tecnico e professionale. Arriveranno da Napoli in treno direttamente alla stazione ferroviaria di Via Francesco tedesco per dare un segnale, per fare da apripista, per dimostrare che un collegamento del genere è necessario ed importante.

A cosa è servito sprecare miliardi (di vecchie lire) per la costruzione della Stazione Ferroviaria di Avellino quando non ci sono treni nè passeggeri? E per la manutenzione della stessa, quanti soldi si spendono ogni anno? Eliminati i treni, sarebbe il caso di riconvertire la Stazione di Avellino: magari si potrebbe trasformarla in sede del Tribunale, visto che non si riesce a trovare una soluzione per il palazzo di Giustizia che cade a pezzi. Oppure ospitare qualche altro ufficio in modo da rivitalizzare un rione abbandonato.

 

Notizie correlate