Aggredita troupe dell’emittente Rete sei

Aggredita troupe dell’emittente Rete sei
A Benevento vile aggressione ai danni della troupe dell’emittente televisiva irpina Rete sei. L’episodio al rione Libertà. Il giornalista Peppini Vaccariello e l’operatore Carmine Limata sono stati affrontati da una ventina di persone mentre stavano realizzando un servizio televisivo sull’omicidio d…

Aggredita troupe dell’emittente Rete sei

A Benevento vile aggressione ai danni della troupe dell’emittente televisiva irpina Rete sei. L’episodio al rione Libertà. Il giornalista Peppini Vaccariello e l’operatore Carmine Limata sono stati affrontati da una ventina di persone mentre stavano realizzando un servizio televisivo sull’omicidio di Cosimo Izzo, che si trovava su di una sedia a rotelle, avvenuto ieri con tre colpi di pistola. Vaccariello e Limata si erano da poco fermati all’incrocio di via Cocchia, nei pressi dell’agguato, per girare alcune immagini. Improvvisamente, il cameraman è stato aggredito alle spalle da una decina di persone che lo hanno preso a calci e pugni. Qualcun’altro nel frattempo gli ha strappato la telecamera di mano e l’ha sbattuta contro il parabrezza del furgoncino. Quando il giornalista ha tentato di scendere dall’auto per andare in soccorso dell’operatore è stato aggredito anche lui con calci e pugni e sconosciuti hanno rotto anche il finestrino laterale dell’auto che si è frantumato sul volto del giornalista. Dopo l’arrivo della polizia, Limata e Vaccariello sono stati ricoverati all’ospedale Rummo di Benevento. Hanno evidenziato che “l’aggressione è avvenuta tra l’indifferenza della gente che non ha alzato un dito per evitare il linciaggio”. Ai colleghi di Rete sei, la solidarietà e la vicinanza della nostra redazione.

Notizie correlate