Minori trovati nelle sale scommesse della città

Minori trovati nelle sale scommesse della città
Nella tarda mattinata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno dato esecuzione a un controllo coordinato per il controllo delle sale e dei punti scommessa presenti in città e nei paesi dell’hinterland avellinese. Il controllo, che ha visto coinvolte praticamente tutte le 13 stazioni …

Minori trovati nelle sale scommesse della città

Nella tarda mattinata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno dato esecuzione a un controllo coordinato per il controllo delle sale e dei punti scommessa presenti in città e nei paesi dell’hinterland avellinese. Il controllo, che ha visto coinvolte praticamente tutte le 13 stazioni carabinieri dipendenti dal Comando Compagnia di Avellino, ha interessato ben 12 tra sale scommesse e bar o altri esercizi commerciali abilitati all’accettazione di scommesse. I controlli effettuati dai militari sono stati prima indirizzati ad una verifica della documentazione, sia in termini di licenza che in quelli di autorizzazione di pubblica sicurezza alla accettazione delle scommesse. Poi, il controllo si è esteso anche alla prevenzione del gioco nei confronti dei minorenni. In questo senso, in ogni sala scommessa o punto scommessa dev’essere obbligatoriamente presente un cartello, visibile e leggibile, in cui venga chiaramente fatto divieto ai minori di giocare o scommettere. Al termine della mattinata, i militari hanno controllato ben 12 punti scommesse, identificato quasi 60 persone tra gestori e avventori, e hanno rinvenuto anche la presenza di un minore all’interno di un punto scommesse di Avellino. Il minore, benché non trovato in fase di gioco o scommessa, era comunque presente nella sala senza l’accompagnamento di alcuno. Per di più, lo stesso esercizio per le scommesse aveva omesso di apporre il cartello di divieto di gioco ai minori di anni 18, motivo per il quale è stata elevata una sanzione amministrativa a carico del gestore della sala scommesse. E lo stesso provvedimento è stato adottato pure nei confronti di altre due sale scommesse, anch’esse di Avellino, che avevano omesso di esporre il cartello per i minorenni.

Notizie correlate