Gesto di disperazione, falegname si incatena

Gesto di disperazione, falegname si incatena
Si incatena dinanzi la sua bottega e proclama lo sciopero della fama e della sete. Protagonista della drammatica forma di protesta è un falegname di Avellino. Franco D’Agostino, questo il suo nome, protesta per un’ordinanza di sgombero che ha ricevuto nove mesi fa. Un provvedimento necessario ai lav…

Gesto di disperazione, falegname si incatena

Si incatena dinanzi la sua bottega e proclama lo sciopero della fama e della sete. Protagonista della drammatica forma di protesta è un falegname di Avellino. Franco D’Agostino, questo il suo nome, protesta per un’ordinanza di sgombero che ha ricevuto nove mesi fa. Un provvedimento necessario ai lavori di messa in sicurezza del fabbricato dove ha sede la sua attività artiginale nel pieno centro storico di Avellino, in via Trinità. “A distanza di tanto tempon- ha spiegato l’uomo – l’intervento non è ancora cominciato mentre il cantieri è regolarmente aperto. Mi vogliamo mettere in strada. E per questo mi sono incatenato. Qui c’è in ballo la mia sopravvivenza”. Sul posto si è recato anche il sindaco di Avellino, Giuseppe Galasso, che ha lanciato un accorato appello all’uomo e si è assunto un impegno: entro 20 giorni – ha detto il primo cittadino – risolveremo la questione”.

Notizie correlate