Incendi boschivi: è disastro ambientale

Oltre mille ettari andati in fumo: 398 roghi, tutto in appena due mesi. Cifre da brividi, da vero e proprio disastro ambientale, quelle che riguardano gli incendi boschivi in provincia di Avellino tra giugno e luglio. Abbiamo perso un bel po’ del nostro variegato e suggestivo patrimonio paesagistico. Anche oggi intenso lavoro. Mezzi aerei in azione sia a Castelvetere che a Montella dove – la vastità del rogo – non ha consentito alle squadre impegnate da terra di circoscrivere le fiamme. Focolai anche a San Mango sul Calore, Bagnoli Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi. Giornata di fuoco anche quella di ieri con ben 18 fronti attivi tra Summonte, Mugnano, Conza, San Michele Di Serino, Roccabascerna, Monterverde, Sirignano, Cassano Irpino, Serino, Guardia Lombardi, Vallata e Montella. A preoccupare di più l’incendio nella zona del Malepasso, proprio a ridosso della statale Ofantina. 

Notizie correlate