Sequestro canile, Laurenzano: Presto interventi

Sequestro canile, Laurenzano: Presto interventi
“Nel giro di novanta giorni, così come previsto dal progetto elaborato dall’ufficio tecnico comunale, il canile sarà adeguato alle prescrizioni che sono state previste dal Servizio veterinario dell’Asl Av2”. Così il sindaco Laurenzano. Il provvedimento fu necessario dopo che l’ispezione dei veterina…

Sequestro canile, Laurenzano: Presto interventi

“Nel giro di novanta giorni, così come previsto dal progetto elaborato dall’ufficio tecnico comunale, il canile sarà adeguato alle prescrizioni che sono state previste dal Servizio veterinario dell’Asl Av2”. Così il sindaco Laurenzano. Il provvedimento fu necessario dopo che l’ispezione dei veterinari dell’Asl, nello scorso mese di marzo, evidenziò la necessità di alcuni lavori tra cui l’adeguamento delle gabbie nelle quali sono ospitati i cani, dell’ambulatorio veterinario, dei servizi igienici necessari al personale dell’Aipa, nonchè la sostituzione del container che contiene il mangime per i cani. “Rispetto a quelle prescrizioni ci siamo attivati immediatamente, stanziando trentamila euro per gli interventi che prevedono, tra le altre cose, la realizzazione di un nuovo ambulatorio veterinario che ci permetterà di rispettare tutte le prescrizioni che ci sono state avanzate nel termine previsto dei novanta giorni”, continua il sindaco. Non solo, l’esecuzione dell’intervento permetterà anche di far decadere l’ordinanza dei Nas che ieri hanno ispezionato il canile e hanno verificato delle inosservanze di alcune norme relativa alla struttura, ovvero la fatiscenza delle gabbie e un sovraffollamento dei cani (189 presenti rispetto ai 150 previsti). I Nas hanno emanato un’ordinanza di sequestro cautelativo e di inibizione di entrata di nuovi cani all’interno della struttura: “Il completamento dei lavori che abbiamo avviato, ci permetterà di superare anche le prescrizioni dei Nas che, in linea di massima, sono quelle che già conoscevamo dopo l’ispezione del servizio veterinario dell’Asl – conclude il sindaco – subito dopo sarà fatta una nuova ispezione per ottenere l’autorizzazione sanitaria. Voglio precisare che il nostro canile ospita i cani provenienti anche dai comuni limitrofi e non solo quelli della cittadina del Sabato”.

Notizie correlate