Tentata estorsione, arrestato un incensurato

Tentata estorsione, arrestato un incensurato
Brillante operazione dei militari dell’Arma, che non abbassano la guardia e si schierano al fianco di imprenditori vittime di estorsioni. Stanotte ad Atripalda, i carabinieri della Compagnia di Baiano, unitamente a quelli della locale stazione, hanno tratto in arresto per tentata estorsione aggrava…

Tentata estorsione, arrestato un incensurato

Brillante operazione dei militari dell’Arma, che non abbassano la guardia e si schierano al fianco di imprenditori vittime di estorsioni. Stanotte ad Atripalda, i carabinieri della Compagnia di Baiano, unitamente a quelli della locale stazione, hanno tratto in arresto per tentata estorsione aggravata e porto abusivo di armi un operaio 35enne incensurato del posto. L’arrestato ieri sera si è recato sotto l’abitazione di un artigiano di Monteforte Irpino pretendendo l’immediata consegna di circa 2.000 euro che, a suo dire, già da diverso tempo doveva restituire per saldare un debito contratto con il suo datore di lavoro, relativo all’acquisto di materiale per l’edilizia. Al diniego dell’artigiano, il 35enne ha estratto una pistola semiautomatica ed ha esploso un colpo in direzione delle gambe della vittima che, fortunatamente, d’istinto riusciva a schivarlo. Subito dopo l’aggressore faceva perdere le proprie tracce dileguandosi a bordo di un’autovettura. L’immediato intervento dei carabinieri consentiva di identificare in breve tempo l’estorsore che, sentendosi ormai braccato dalla fitta rete di posti di controllo e dall’esecuzione di numerose perquisizioni domiciliari, si presentava presso la Stazione di Atripalda. Nella sua abitazione veniva rinvenuta, abilmente occultata, l’arma utilizzata per compiere il reato, risultata legalmente detenuta. L’arrestato dovrà rispondere del reato di tentata estorsione aggravata dall’uso delle armi e del porto abusivo della pistola. Le indagini, svolte dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia CC di Baiano e dalla Stazione di Monteforte Irpino, sono state coordinate dal P.M. Dott. Elia TADDEO della Procura della Repubblica presso Tribunale di Avellino. L’arrestato è stato associato nel carcere del capoluogo irpino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Notizie correlate