Ecco chi è l’analista finanziario di Ariano Irpino che ha tentato di fregare pure noi

Ma chi è Graziano Campagna, l’arianese condannato dalla Corte di Appello di Milanoper il crac di 88 milioni di euro della Ibs Forex? (LEGGI QUI)

Pochi giorni fa l’analista finanziario che da anni vive nei pressi di Lugano, dal suo cellulare svizzero ha telefonato in redazione per chiedere di rimuovere gli articoli contenuti nell’archivio storico di Irpiniaoggi.it (ECCOLI) che riportavano, tra gli altri, i servizi relativi al suo arresto, ai sei mesi trascorsi in carcere, alla condanna ad 8 anni di reclusione inflittagli dal Tribunale di Como, tre anni fa.

Materiale di pura cronaca giornalistica per il quale Campagna faceva riferimento a un “diritto all’oblio” in nome del quale invitava la redazione di Irpiniaoggi a rimuovere i link che raccontavano quella brutta storia, di soldi spariti, di risparmiatori raggirati, una vinceda – a suo dire – ormai vecchia e dimenticata.

Rispetto alla precisa domanda relativa al processo di appello, con tranquillità l’uomo asseriva che se ne sarebbe parlato chissà quando e che lui, comunque, sarebbe risultato innocente.

La sentenza, invece, era già stata emessa mentre raccontava quelle bugie. Il giorno successivo a quella telefonata, infatti, l’edizione de “Il Giorno” di Como  ha pubblicato la   la notizia della condanna confermata dalla Corte di Appello di Milano (LEGGI QUI).

Altro che diritto all’oblio.

Il cronista con cui Campagna ha colloquiato per circa 90 minuti, avrebbe sicuramente esaudito la richiesta se non fosse emersa la nuova sentenza che smentisce in toto quanto asserito dal professionista.

In quella lunga intervista, Graziano Campagna ha espresso giudizi e opinioni, raccontando la sua vita, la sua infanzia, i nomi dei suoi amici, parenti, il compare di anello, questo e quello, autocelebrandosi, descrivendosi come un angioletto.

E poi la sua attività attuale di analista finanziario (ha un sito a suo nome attraverso cui dispensa consigli ai risparmiatori!), quindi l’offerta di pubblicare su irpiniaoggi una sua specifica rubrica di investimenti finanziari.

Indubbiamente il suo modo di porsi era stato particolarmente convincente pure con il nostro cronista, come aveva fatto con i clienti che gli avevano affidato i risparmi.

Noi non abbiamo perduto un centesimo, ma solo un’ora e mezzo di tempo e la fiducia nei confronti di quest’uomo che ha raccontato una verità non rispondente alla realtà degli atti, non dei fatti.

Ora attendiamo la sentenza della Cassazione alla quale Campagna farà certamente ricorso. Potrà essere pure assolto ma per noi resta colpevole di avere tentato di indurci in errore raccontando menzogne, sapendo di mentire.

Gli è andata male.

 

foto: fonte grazianocampagna.it

 

Notizie correlate