Massacrato di botte e abbandonato a Montevergine: è grave in Ospedale

Per quasi un’ora è rimasto a terra, solo e dolorante, dopo essere stato selvaggiamente picchiato da alcune persone.

Poi è riuscito a chiamare aiuto e ricevere soccorsi, quindi è stato trasportato in Ospedale. Ora M.Z. (queste le sue iniziali), si trova ricoverato presso il “Rummo” di Benevento, in attesa di un intervento chirurgico per tentare di salvargli un occhio.

M.Z. è un giovane di buona famiglia che svolge l’attività di agente immobiliare presso una nota agenzia al centro di Avellino. Non è ancora chiaro il motivo della dura aggressione subìta. Pare vi siano motivi di carattere sentimentale e di gelosia.

Attraverso una sofferta ricostruzione dei fatti, sarebbe emerso che un coetaneo gli aveva chiesto un incontro  a M.Z. per parlare del rapporto da questi intrattenuto con la sua ex fidanzata e reso noto attraverso un post e una foto apparsi sul profilo Facebook dal ragazzo poi selvaggiamente picchiato.

Per parlarne meglio avevano deciso di salire in auto raggiungendo una zona boschiva, poco frequentata, lungo la strada che da Mercogliano va fino a Montevergine. Lì sarebbe iniziata la discussione alla quale pare fossero presenti altri amici del giovane che aveva chiesto l’incontro (c’è chi dice che fossero addirittura in sei). Dapprima le parole, poi i fatti e quindi le percosse riservate al ventenne che è rimasto tramortito e ferito in più parti del corpo, soprattutto alla testa.

Accompagnato in Ospedale, il giovane avellinese ha cercato di minimizzare l’accaduto, probabilmente temendo di subire poi un nuovo “trattamento” se avesse denunciato il fatto.

 

 

1 Trackback / Pingback

  1. Ventenne massacrato di botte a Montevergine: indagini in corso - Irpiniaoggi.it

I commenti sono bloccati.