Nascondevano in casa decine di attrezzi, due uomini denunciati per furto e ricettazione

I Carabinieri della Compagnia di Montella hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino due uomini ritenuti responsabili dei reati di furto aggravato e ricettazione.

Tutto è partito dalla denuncia di furto di un trattore asportato qualche sera fa dall’interno di una masseria. Le indagini sviluppate dai militari dell’Arma hanno permesso di risalire ai presunti malfattori. Si tratta di un 50enne di Montella ed un 40enne della provincia di Salerno con a carico numerosi precedenti di polizia soprattutto per reati contro il patrimonio, nei cui confronti sono state effettuate perquisizioni domiciliari che hanno permesso di rinvenire, e sottoporre a sequestro, numerosi attrezzi agricoli di presunta provenienza illecita.

Cannelli portatili completi di bombole, potenti pompe sommerse, 6 motoseghe a miscela di varie marche, un martello pneumatico, una costosa mototrivella, una smerigliatrice, una decina di decespugliatori, trapani, flex, levigatrici e seghetti alternativi: questi gli attrezzi sequestrati dai Carabinieri che ora stanno comparando quanto sequestrato con gli oggetti asportati nei furti degli ultimi mesi.

Il dubbio, tuttavia, è che qualche furto di piccola entità non sia stato ancora denunciato: pertanto chiunque abbia subito tali reati è invitato a sporgere denuncia quanto prima, magari anche per riavere il bene sottratto.