Strage del bus dell’autostrada A16: la manutenzione al mezzo era corretta

Udienza per la strage del bus avvenuto nel luglio 2013 sulla autostrada A16 con il mezzo che precipitò dal viadotto di Monteforte Irpino. I difensori del titolare della ditta di autonoleggio hanno prodotto una intercettazione ambientale che riporta un colloquio tra Gennaro Lametta, proprietario del pullman, e il meccanico che effettuava i controlli sui mezzi della ditta di trasporti. In tale colloquio il meccanico confermava la corretta manutenzione del mezzo. Nonostante l’opposizione delle altre parti in causa, il colloquio è stato acquisito agli atti del processo. In realtà si vuole dimostrare che il pullman era in ordine e che il motivo della tragedia non sarebbe riportabile alla cattiva manutenzione.