Montoro, la grande boxe al “Ferrara day” a Banzano

La grande boxe al “Ferrara day” in programma questa sera a Banzano di Montoro. La macelleria Ferrara più che una attività commerciale è una vera e propria istituzione. Un presidio del buon gusto e della produzione di carni a km0. Come da tradizione la famiglia Ferrara vende solo le carni degli animali del loro allevamento. Gli animali nascono e crescono tra il pascolo dei loro 8 ettari e le stalle alimentandosi con una selezione di mais, orzo, soia, integrata all’occorrenza da altri alimenti che elevano le peculiarità delle carni. Tommaso Ferrara ritiene che, in base alla lunga esperienza di famiglia, la qualità e la bontà del prodotto non dipenda dalla razza, ma da come l‘animale  allevato e alimentato, per cui nella sua azienda si trovano tutte insieme le razze Frisona, Marchigiana, Podolica, Pezzata Antica, Limousine ed altre ancora. E questa sera nella popolosa frazione montorese si celebrerà il “Ferrara day” un appuntamento immancabile per i buongustai: la Festa della grigliata itinerante sotto le stelle. Si inizia alle ore 20,00. Ad allietare la serata il gruppo della scuola di Tarantella Montemaranese.

La grigliata sotto le stelle sarà preceduta, a partire dalle 19,00, dal quarto trofeo di boxe “Città di Montoro”. Interverranno Elio Cotena leggenda della boxe (Professionista dal 1969, ha disputato 48 match con 41 vittorie, 6 ko e un pari. Diventa campione italiano Centro Sud nel ’69, ’70 e ’71, campione italiano nel ’72 e ’73, è a lungo il numero tre delle classifiche mondiali.), la campionessa italiana pugilato femminile Mel Donniacuo, Carmine Tommasone, da dilettante ha vinto il titolo italiano in ogni categoria, dai cadetti agli assoluti, risultando, nel 2008, il miglior pugile tra tutte le categorie, ed un guanto d’oro. Tra i professionisti, invece, ha conquistato tre titoli, l’italiano, quello dell’Unione Europea e, per ben due volte, l’intercontinentale. Inoltre è stato il primo pugile italiano a partecipare alle olimpiadi da professionista. Alfredo Rainingher presidente comitato campano Fpi, Patrizio Oliva che ha combattuto nelle categorie Superleggeri e Welter ed è considerato uno dei maggiori campioni che la storia del pugilato italiano può vantare. E Giuseppe Saviano Preidente provinciale Coni