Blitz nelle cave, 100 addetti rischiano il posto

Blitz nelle cave, 100 addetti rischiano il posto
Chiuse le cave per illeciti amministrativi: a rischiare il posto di lavoro sono un centinaio di lavoratori. E’ quanto denuncia le Filca Cisl. Dopo i sequestri operati dal Corpo Forestale dello Stato ad Ariano Irpino ed a Savignano, secondo il sindacato di piazza d’Armi sarebbero in molti a rischiare…

Blitz nelle cave, 100 addetti rischiano il posto

Chiuse le cave per illeciti amministrativi: a rischiare il posto di lavoro sono un centinaio di lavoratori. E’ quanto denuncia le Filca Cisl. Dopo i sequestri operati dal Corpo Forestale dello Stato ad Ariano Irpino ed a Savignano, secondo il sindacato di piazza d’Armi sarebbero in molti a rischiare. “Non ci sono solo gli operai degli impianti chiusi – si legge una nota – ma anche gli addetti delle tante imprese che lavorano nell’indotto della cave di gesso. L’Irpinia è l’unica zona della regione Campania dove si estrae gesso. E’ una realtà produttiva importante che va avanti da oltre 100 anni”. “Pur non entrando nel merito della questione giudiziaria, stamane i rappresentanti della Filca Cisl hanno incontrato il capo della procura di Ariano Irpino per tentare una risoluzione alla vicenda.

Notizie correlate