Ok accordo con Chrysler, ora summit per l’Fma

Ok accordo con Chrysler, ora summit per l’Fma
Dopo l’accordo con Chrysler, la Fiat faccia chiarezza sul futuro dell’Fma. E’ quanto chiedono i sindacati che hanno avanzato la proposta di un incontro ai dirigenti del Lingotto. “Un vertice da tenersi subito, per capire in che termini lo stabilimento irpino può essere inserito negli accordi con la …

Ok accordo con Chrysler, ora summit per l’Fma

Dopo l’accordo con Chrysler, la Fiat faccia chiarezza sul futuro dell’Fma. E’ quanto chiedono i sindacati che hanno avanzato la proposta di un incontro ai dirigenti del Lingotto. “Un vertice da tenersi subito, per capire in che termini lo stabilimento irpino può essere inserito negli accordi con la casa statunintense” – avverte Luciano Vecchia, segretario provinciale della Fiom-Cgil. Le organizzazioni di categoria punta ad incontrare i dirigenti Fiat prima della manifestazione del prossimo 16 maggio. Per quella data è in programma a Torino una manifestazione di tutti gli operai degli stabilimenti Fiat d’Italia. In 200 partiranno da Avellino. “Da definire – aggiunge Vecchia – anche i termini della partnership con Opel. Non dimentichiamo che Oper produce vetture e moroti simili a Fiat, ma soprattutto non dimentichiamo che in Austria la Oper ha una fabbrica che è di fatto gemella della Fma”.

Notizie correlate