Licenziamenti alla Progress: Ugl si mobilita

Licenziamenti alla Progress: Ugl si mobilita
Ugl ha proclamato lo stato di agitazione a seguito dell’arrivo delle lettere di licenziamento per le 16 lavoraterici Progress. Come ha sottolineato il responsabile provinciale Ornella Petillo, è singolare che il primo giorno di non lavoro coincida proprio con la giornata del primo maggio. L’organizz…

Licenziamenti alla Progress: Ugl si mobilita

Ugl ha proclamato lo stato di agitazione a seguito dell’arrivo delle lettere di licenziamento per le 16 lavoraterici Progress. Come ha sottolineato il responsabile provinciale Ornella Petillo, è singolare che il primo giorno di non lavoro coincida proprio con la giornata del primo maggio. L’organizzazione sindacale è comunque sul piede di guerra e ha organizzato una manifestazione a sostegno della vertenza delle cassiere licenziate. Oggi ci sarà un’assemblea dei lavoratori nella sede della Progress. Nei piani dell’azienda, tuttavia, le lavoratrici saranno assunte dalla ditta a cui è stato affidato il servizio esterno, per il momento le sedici lavoratrici restano a casa. Come fa notare Costantino Vassiliadis della Ugl, bisogna continuare a combattere, per questo nei prossimi giorni si cercherà di rivedere la situazione per arrivare alla soluzione del problema.

Notizie correlate