Piu’ disoccupati al Sud: allarme per le donne

Nel Mezzogiorno d’Italia aumentano i disoccupati e a pagare il prezzo pù alto sono soprattutto le donne. Lo rivela l’Istat. Secondo l’istituto nazionale di statistica per il terzo trimestre consecutivo cresce il numero di disoccupati, la cui stima sale a 3 milioni 138mila unità (+51 mila in un anno, 1,7%) mentre il tasso di disoccupazione resta invariato al 12,1%. L’incremento più importante riguarda il Sud (più 103mila). Stabile il dato al Centro mentre al Nord è in diminuzione (meno 53mila). 

Notizie correlate