Avellino: cittadinanza onoraria per Sabino Cassese da Atripalda

Con deliberazione di giunta, il Consiglio Comunale di Avellino conferirà l’onorificenza della “Cittadinanza Onoraria”
all ‘illustre giurista, Prof. Sabino Cassese, nato ad Atripalda (Av) il 20 Ottobre 1935, che da oltre mezzo secolo rende onore alla terra d’Irpinia, che gli ha dato i natali, attraverso un impegno serio e costante sia come servitore
dello Stato che quale attento studioso del Diritto.

Sabino Cassese è figlio dello storico Leopoldo e fratello di Antonio, anch’egli giurista, esperto di diritto internazionale. Allievo dal 1952 al 1956 del Collegio Medico-Giuridico, si è laureato con i pieni voti a Pisa nel 1956. Ha lavorato all’ENI di Enrico Mattei dal 1958 fino al 1962, e come consulente alla programmazione durante l’esperienza governativa di Antonio Giolitti. È passato all’insegnamento universitario prima ad Urbino, poi alla Facoltà di Economia di Ancona, di cui è stato preside fino al 1974. Dopo essersi trasferito a Napoli per un anno, ha insegnato alla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione di Roma fino al 1983: da questa data è ritornato all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, dove ha insegnato prima diritto pubblico dell’economia nella Facoltà di Scienze politiche, poi, dal 1985, diritto amministrativo a Giurisprudenza, fino al novembre 2005, quando è stato nominato giudice della Corte costituzionale. Ha insegnato anche all’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.

È considerato un esperto di diritto amministrativo, ma ha svolto anche ricerche di storia amministrativa e del pensiero giuridico, di scienza dell’amministrazione, di diritto pubblico dell’economia e di diritto comparato.

Attualmente è professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa dove insegna Storia delle Istituzioni Politiche. Insegna anche al Master of Public Affairs di Sciences-Po a Parigi, al Master in International Public Affairs della School of Government della LUISS e alla Católica Global School of Law.

È stato Ministro per la funzione pubblica del Governo Ciampi, dal 28 aprile 1993 al 10 maggio 1994 e presidente della Commissione di indagine del patrimonio immobiliare pubblico della Presidenza del Consiglio dei ministri dal 1985 al 1987. Il 4 novembre 2005. Nominato giudice costituzionale dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e nel 2013 il suo nome è tra i  candidati alla presidenza della Repubblica. Dal 2015 è anche presidente della Scuola dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

 

Notizie correlate