“Basta lezioni nella scuola a rischio”, a Mercogliano la protesta dei genitori

“Quella scuola è a rischio, niente lezioni”. I genitori degli alunni del plesso di via Amatucci a Mercogliano chiedono certezze. O si rivolgeranno alla Procura della Repubblica e non manderanno più i figli a scuola. Ad innescare la protesta dei genitori la verifica di vulnerabilità sismica dell’edificio scolastico. Si tratta di una struttura staticamente idonea ma non verificata per il rischio sismico. Identica la situazione del plesso scolastico di via Acqua delle noci.

Da qui dunque la richiesta all’amministrazione comunale di individuare un’altra struttura, adeguata dal punto di vista sismico, dove spostare le aule. Una richiesta che al momento non ha avuto seguito. Tra le proposte avanzate per spostare le sette classi quella di poter utilizzare i locali del centro polivalente di Torelli.

Il comune di Mercogliano, intanto, ha incaricato l’ufficio tecnico comunale di redigere un progetto di adeguamento dell’edificio scolastico costruito prima del 2008 anno nel quale entrò in vigore la normativa antisismica.