Sindaco (nomina: 26/05/2013): Raffaele Fabiano
Sede: Via G. Amendola, 1
Contatti: Tel. 0825 849005
C.a.p.: 83034
Abitanti: 1.800 (M 882, F 918)
Superficie: 27,97 kmq
Altitudine: 575 metri s.l.m.
Da Avellino: 72 km
Guardia Medica: Tel. 0825 818325
Carabinieri: Tel. 0825 818055
Asl: AV 1 tel. 0827 23155

Casalbore deriva dall’associazione di “Casale” con un nome di persona, forse Albulus o Albolus, poi con il tempo diventato Arburus con accostamento nel significato ad arbore (albero), quindi potrebbe significare “casale degli alberi”. A conferma di questa ipotesi, nello stemma civico sono rappresentati tre alberi. Casalbore si presenta come un tranquillo paese, per chi ama il silenzio e la serenità. L’agricoltura rappresenta il perno centrale dell’economia casalborese. Nel suo territorio furono ritrovati oggetti di epoca preromana e romana.

Da visitare
Il borgo primitivo è di origine normanna divenne feudo dei Caracciolo in torno al 1485, durante i moti del 1820.21 divenne un fervente centro carbonaro, si consiglia la visita al Castello Ducale, che tuttora conserva le caratteristiche del borgo medievale e che comprende i Palazzi Pizzillo, De Matteis, Bruno,Gallo, Caccese, Peluso, de Cillis. Si consiglia anche la visita al Monastero di S. Maria Assunta, complesso costruito nel XVI secolo e completamente diedificato dopo il sisma del 1962, nell’annessa chiesa sono scustoditi alcuni dipinti su tela del quattrcento e due statue ottocentesche S. Pompilio e al Convento di S. Antonio. Che al suo interno contiene l’importante Biblioteca e numerose opere. In Piazza Municipio, la “sekoma”: una pietra che si ritiene fosse la pesa pubblica d’un mercato di epoca romana. San Pompilio, conserva invece i cimeli del Santo e alcuni dei distici che Papa Leone XII scrisse in occasione della visita per la beatificazione di Pompilio. In località Macchia Porcara è visibile un santuario di età sannitica, la chiesetta di Santa Maria dei Bossi, il Ponte di Santo Spirito costruto nella prima metà del II secolo d.C. e non lontano la Grotta di S. Michele con un artistico altare in pietra e una statua ottocentesca del santo.

Feste e sagre
Patrono Madonna delle nevi con fiera 5 agosto – Fiera di San Michele 8 maggio – Fiera di S. Antonio 3a domenica di giugno – Fiera di Santa Maria, 1a dom. di sett. Per info: pro-loco Casalbore via Cesare Battisti. Mercato settimanale: Domenica.