Sindaco (nomina: 31/05/2015): Generoso Cresta
Sede: P.zza Municipio,1
Contatti: Tel. 0827 72005
C.a.p.: 83040
Abitanti: 2.041 (M 983, F 1.058)
Superficie: 11,83 kmq
Altitudine: 450 metri s.l.m.
Da Avellino: 31 km
Guardia Medica: Tel. 0827 64250
Carabinieri: Tel. 0827 72702
Asl: AV 1 tel. 0827 23155

Castelfranci deriva da Castellum Francorum, ossia castello dei Franchi. Il dubbio sorge sull’interpretazione della parola “Franchi”. Potrebbe riferirsi sia al popolo dei Franchi che accompagnò il re carolingio Ludovico II in lotta contro i Saraceni, oppure potrebbe riferirsi alla condizione dei suoi abitanti che erano appunto “franchi”, ossia esonerati dal pagamento delle tasse perché investiti del ruolo di “guardiani”, vivendo al confine tra Benevento e Salerno. L’abitato è circondato da ampi panorami sulla Valle del Calore. Discreto è il patrimonio religioso ed artistico. Le campagne circostanti sono coltivate in prevalenza ad uva da vino.

Da visitare
Anche se di origini normanne il feudo fu acquistato da Tommaso D’Aquino nel 1254 e successivamente ceduto agli angioini, in epoche più recenti il paese partecipò ai moti carbonari del 1820-21 costituendo una società segreta, i cui aderenti furono tutti condannati a morte durante la successiva repressione borbonica. Consigliamo la visita al Centro Storico, che distrutto dal sisma del 1980 è stato quasi completamente ricostruito anche se in parte rimane disabitato, che comprende sia importanti edifici civili come i Palazzi Celli, Vittoli e Juliani, che religiosi, come le chiese di S. Pietro, risalente al ‘500 con un altare in marmi policromi ed alcune tele del Settecento, la chiesa di S. Nicola, che custodisce importanti opere d’arte al suo interno di cui quattro altari settecenteschi in pietra di Fontanarosa alcuni dipinti e due statue lingee di S. Giuseppe e S. Nicola, la chiesa di S. Maria del Soccorso, che presenta una splendida facciata tardo-barocca con tre portali settecenteschi a tre navate, la volta con la tela di Matteo Vigilante raffigurante l’Immacolata, la torre campanaria ed infine la tela dell’altare maggiore raffigurante la “Madonna del Soccorso” attribuita ad un artista francese.

Feste e sagre
Patrono San Nicola maggio – Fiera di S. Rocco 1° sabato di agosto – Sagra del cecatiello 1a decade di agosto – Sagra del cavatiello 1° agosto. Per info pro-loco Castelfranci, via Roma tel 082772107 – 347/0136973. Mercato settimanale: Venerdì.

News dal tuo Comune