Crisi idrica a Solofra, da pozzo Scorza acqua di ottima qualità. Lo dice l’Iss

Il parere dell’Istituto superiore di sanità è arrivato e certifica l’ottima qualità delle acque del nuovo pozzo idrico di località Scorza a Solofra.  Si tratta di un pronunciamento importante che consentirà all’Asl di rilasciare il certificato, provvisorio, di idoneità all’utilizzo delle acque emunte a fini potabili. Questo in attesa che proprio l’Asl ultimi i prelievi stagionali previsti dalla normativa vigente in materia di acque potabili. E rilasci l’autorizzazione definitiva.

All’attivazione del nuovo pozzo il comune, Solofra gestisce in proprio l’acquedotto, lega il superamento della crisi idrica che nei mesi scorsi ha creato non pochi grattacapi alla cittadinanza. Disagi che, a dire il vero, negli ultimi mesi si sono andati riducendo in maniera sensibile complici le forti precipitazioni, anche a carattere nevoso, che hanno fatto aumentare il livello della falda. Permettendo un più rapido riempimento dei serbatoi della rete idropotabile comunale.

Oltre a certificati ed autorizzazioni, però, prima che il pozzo di Scorza venga attivata bisognerà attendere l’infrastrutturazione dell’area. A cominciare dalla sistemazione della cabina elettrica che consentirà all’impianto di emungere acqua dalla falda e pomparla nei serbatoi

Notizie correlate