“L’anno della fondazione del cimitero? Il comune spende duemila euro. Basta leggere”

“Per il comune non ci sono prove certe che il cimitero risalga alla fine dell’ottocento ma la lapide sistemata nel camposanto non è d’accordo”. Inizia così la nota di Antonio Giannattasio dell’associazione SolofraViva. “Si tratta della lapide posta sulla facciata della Cappella all’interno del cimitero della Frazione di Sant’Agata sulla quale è possibile leggere: ‘S.Agata Irpina. A Perenne Memoria. Questo Sacro Tempio dedicato alle anime del purgatorio eretto dalla Confraternita Maria SS. Immacolata fu benedetto insieme al Cimitero il 6 Aprile 1851 Domenica di Passione dal Rev. Parroco D. Vincenzo Amato – Il Parroco e Vicario Foraneo, D. Marco Russo – Il Vicario Parrocchiale, D. Patrizio Coppola – i cittadini di S. Agata irpina posero a.d. IX-XI-MMXIV'”.

Non si tratta di una questione di poco conto. “Il comune di Solofra per appurare l’effettiva età della fondazione del cimitero ha licenziato una determina, la n. 64 del 27/03/2017 con oggetto ‘Lavori di ampliamento cimitero Sant’Agata. Incarico per perizia relativa alla presenza di vincoli indiretti’. Da questa determina si apprende anche che la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio, con nota del 16.03.2017, (acquisita al prot.n. 4219 il 17.03.2017), ha emesso ordinanza di sospensione ‘ad horas’ dei lavori di ampliamento del cimitero, in virtù degli art. 10 e 12 del D. Lgs. 42/2004. Tale ordinanza è stata emessa a seguito della segnalazione del Comando Carabinieri di Solofra (nota del 14.03.2017) con la quale veniva dichiarato che detto cimitero è risalente all’anno 1870, adiacente strada pubblica. L’Ente Comunale dichiara la non sussistenza di prove certe attestanti la vetustà di detto immobile e, vista la necessità di dare riscontro immediato all’ordinanza della Soprintendenza, ritiene indispensabile la redazione di una perizia di dettaglio da parte di un professionista, quale Architetto conservatore paesaggista. L’Amministrazione conferisce l’incarico ad un tecnico esterno per un impegno spesa di euro 2.500,00 compreso IVA, poichè nella pianta organica dell’ente la sola figura professionale di Architetto è impegnata ed oberata di lavoro per le normali attività d’ufficio. In attesa di conoscere il contenuto della ‘perizia di dettaglio’ riporto quanto scritto sulla lapide posta sulla facciata della Cappella all’interno del cimitero della Frazione”.

Notizie correlate