Montoro, sindaco e giunta dovranno restituire le indennità

Gli amministratori del comuni di Montoro dovranno restituire le indennità di carica. Sindaco, assessori e presidente del consiglio comunale del comune irpino sono chiamati a restituire la quota eccedente di indennità percepita da giugno 2014 a dicembre 2016.

Colpa, si fa per dire, della legge 122 del 2010 che rideterminava le indennità di funzione per gli amministratori locali. Nel caso del comune di Montoro si tratta di una riduzione del 10% dei compensi. Nel frattempo è intervenuta la fusione dei comuni di Montoro Superiore e Montoro Inferiore. Per effetto del cambio di classe demografica, conseguente alla nascita del comune unico, agli amministratori era riconosciuta la possibilità di un incremento delle indennità. Una opportunità della quale gli amministratori montoresi non si sono avvalsi.

Non si è proceduto però nemmeno al taglio di quel 10% previsto dalla 122 del 2010 perchè mancava la parte applicativa della norma. Ora un parere della Corte dei Conti ha fatto chiarezza e gli amministratori montoresi dovranno restituire importi che vanno dai 528 euro fino ad un massimo di 4697 euro