Sindaco (nomina: 05/06/2016): Attilio Iannuzzo
Sede: Via Reppucci
Contatti: Tel. 0827 73259
C.a.p.: 83050
Abitanti: 801 (M 395, F 406)
Superficie: 5,39 kmq
Altitudine: 460 metri s.l.m.
Da Avellino: 30 km
Guardia Medica: Tel. 0825 787964
Carabinieri: Tel. 0825 73055
Asl: AV 2 tel. 0825 293124

Costruito dai Longobardi, che durante il regno di Teodolinda si convertirono al Cristianesimo e dedicarono il paese al culto di S. Michele Arcangelo che ne è tuttora il patrono. “Sant’Angelo” dunque deriva dal culto verso l’arcangelo Michele, patrono del paese. La specifica “all’Esca” deriva probabilmente dal latino iscla, che a sua volta deriva da insula, in riferimento ai terreni della zona, resi sabbiosi dalle correnti fluviali. Fu città natale del filosofo dell’Ottocento Paolo Raffaele Troiano.

Da visitare
Raccomandiamo la visita al centro storico, che tuttora conserva le tradizionali caratteristiche del borgo medievale. Suggestivo è il panorama che si staglia sulla Valle del Calore. L’edilizia religiosa consta principalmente della chiesa di S. Rocco, il cui impianto originario risale agli inizi del XVIII secolo, la chiesa della Madonna del Carmine, piccolo edificio di culto della prima metà del XVIII secolo con un interessante altare in marmo ed una statua della Madonna degli inizi del secolo scorso. Da ricordare inoltre la chiesa di S. Gerardo. Notevole è, invece, l’edificio religioso di S. Michele Arcangelo, costruito intorno al 1200, ma che ha subito numerosi ritocchi nel corso degli anni. Interessante è la facciata, soprattutto per lo splendido portale quadrato in pietra; ma di gran pregio è anche il caratteristico campanile a tre livelli con cupoletta poligonale. La chiesa custodisce all’interno diverse opere d’arte. Innanzitutto, l’altare maggiore, in marmi policromi, che risale al 1752. Una scultura lignea di S. Michele Arcangelo attribuita a Giacomo Colombo. Sopra l’altare maggiore, si trova un dipinto di S. Michele Arcangelo che sconfigge gli Angeli ribelli, opera del pittore Iovine. Notevole è l’organo, anch’esso risalente al 1910.

Feste e sagre
Patrono S. Michele Arc. 7-8 maggio e 28-29 settembre – Sagra del pastiero, 5 e 6 Gennaio. Per info pro-loco c/o Via Pontilli. Mercato settimanale: Lunedì.