Solofra: Dubbi e polemiche sulla mensa. Il comune convoca genitori ed Asl

Era nato come un momento di confronto tra genitori, comune e scuola. Una occasione che poteva essere utile a fornire risposte ed indicazioni su alcuni dubbi rispetto alla qualità del servizio di refezione scolastica. L’assenza degli amministratori e dei funzionari di Palazzo Orsini responsabili del servizio mensa ha ridotto il tutto ad un confronto tra l’Age (associazione genitori Solofra), promotrice dell’iniziativa, e le mamme ed i papà dei piccoli alunni.

I dubbi rispetto alla mensa riguardano innanzitutto la qualità del cibo. Ad innescare la polemica erano stati i post di alcune mamme che lamentavano ad esempio che la pasta e lenticchie servita a mensa fosse bruciata. O che la frutta fosse più che matura. O ancora che il prosciutto fosse maleodorante.

C’è da dire che prima che scoppiasse questo “caso” i carabinieri del Nas avevano effettuato una serie di controlli che avevano attestato la piena regolarità del servizio di refezione scolastica riservato alle scuole cittadine. Ed è anche vero che non tutti i genitori che ieri hanno preso parte all’incontro hanno espresso un parere negativo rispetto al servizio.

La questione mensa, secondo Age Solofra, non va però affrontata solo sul fronte della qualità del cibo. L’associazione dei genitori, avvalendosi anche di personale qualificato, ha cercato nei mesi scorsi di capire se i refettori dove i bambini consumano i pasti sono a norma, se sono state attivate delle scelte di menù riservate a bambini celiaci e con altri tipi di allergie alimentari ed altre questioni che attengono la gestione del servizio. Ecco dunque che l’incontro di ieri poteva essere utile a chiarire tutti questi dubbi.

Un confronto, quello sulla mensa, che però è solo rinviato. Gli interrogativi ed i dubbi di Age Solofra come pure dei genitori che ieri hanno preso parte alla riunione saranno infatti riproposti nel tavolo di discussione convocato dal comune di Solofra nel pomeriggio di giovedì.

 

Notizie correlate