Sindaco (nomina: 05/06/2016): Marco Santo Alaia
Sede: P.zza L. Lauro, 3
Contatti: Tel. 081 8251160
C.a.p.: 83020
Abitanti: 3.706 (M 1.797, F 1.909)
Superficie: 3,53 kmq
Altitudine: 175 metri s.l.m.
Da Avellino: 20 km
Guardia Medica: Tel. 0825 626117
Carabinieri: Tel. 081 8251215
Asl: AV 2 tel. 0825 293124

Il suo nome è da collegare probabilmente alla sua posizione geografica; la sua prima citazione in un documento risale al 1160. Feudo di importanti famiglie quali Celano e Sforza, il paese è rimasto Casale di Avella sino al tardo ‘ 700.

Da visitare
Situato ai lati della Strada Nazionale delle Puglie, il borgo nasce in età medioevale, sin dal XII secolo appartenne alla Baronia di Avella che ne segui le vicende storiche e feudali fino lal 1837 anno in cui acquisto l’autonomia amministrativa. Si raccomanda la visita al Centro Storico, che nonostante abbia subito gravi danni a causa del terremoto del 1980, conserva ancora i Palazzi Borselli e Vetrani, edifici costruiti intorno all’ 800 che presentano imponenti ingressi e splendidi giardini. Situata sulla strada Nazione delle Puglie è la chiesa dell’Annunziata, quasi interamente restaurata in seguito al sisma, ma custodisce tuttora al suo interno qualche importante opera d’arte, come ad esempio “Il trono del Profeta Elia” ed un bellissimo altare in marmi policromi con decorazioni barocche. La chiesa di S. Elia, infine, che ha origini molto antiche, al sua prima costruzione risale al XVII secolo, conserva al suo interno interessanti arredi sacri ed alcuni pregevoli dipinti parietali realizzati da un anonimo artista locale del XIX secolo. Citiamo in fine il monumento ai caduti una particolare e pregevole opera d’arte contemporanea.

Feste e sagre
Patrono Sant’Elia 20 luglio – Sagra della braciola settembre – Sagra della fresella settembre. Per informazioni pro-loco c/o Comune. Mercato settimanale: Domenica.