Dove si fanno più incidenti in Italia? Non al Sud. La situazione delle province campane

incidente automobile

Quali sono le città italiane nelle quali si fanno più incidenti autostradali? Maglia nera al Sud, come in molti possono pensare?

Stando alle informazioni fornite dal servizio web Info Data de IlSole24Ore la situazione è diversa da quella che si possa a ipotizzare.

La mappa presente sul portale, infatti, mette in mostra un’Italia divisa per colore (rosso o verde nelle diverse gradazioni in base alla quantità di incidenti) e l’elenco dei comuni capoluogo di provincia presenti sullo stivale. E con sorpresa di molti, la macchia rossa (maggiore presenza di incidenti con lesioni a persone) copre le regioni centro-settentrionali.

Per quanto riguarda il Sud solo qualche macchia di leopardo sulla Puglia e sulla Sicilia.

La maglia nera va infatti alla provincia di Lucca (10.596 autovetture coinvolte ogni 1000 autovetture circolanti), seguita da Genova (10.476) e Rimini (10.436).

Prima provincia campana scorrendo la lista è quella di Salerno (5.646 autovetture), poi Napoli (4.314), Caserta (4.151), Avellino (3.474) e infine Benevento (al quintultimo posto della lista italiana con 3.288). Bene per la Campania, dunque, se si pensa che la media nazionale è di 6.620 autovetture incidentate.

Il quadro emerso smonta il mito diffuso per il quale è il Sud a “vantare” anche il maggior numero di veicoli incidentati. A Milano, solo per citare un esempio, è rilevato un numero maggiore di furti e di incidenti per veicoli circolanti rispetto a Napoli.

La fonte di queste rilevazioni è l’Istat (incidenti stradali relativi al 2015 verificatisi sulla rete stradale del territorio nazionale, verbalizzati da un’autorità di Polizia o dai Carabinieri, avvenuti su una strada aperta alla circolazione pubblica e che hanno causato lesioni a persone, morti e/o feriti con il coinvolgimento di almeno un veicolo). Il data base dei veicoli circolanti, invece, è quello relativo al Ministero dei Trasporti.