Sicilia delle meraviglie, l’isola che piace tutto l’anno

Quando si parla di Sicilia e di turismo vengono alla mente miriadi di destinazioni: c’è la Sicilia greca, i percorsi enogastronomici, i siti archeologici, l’entroterra più selvaggio, le meravigliose coste e gli arcipelaghi immersi in un mare cristallino con fondali variopinti. Difficile scegliere.

Qui vogliamo stimolare l’interesse verso alcune località, tutte diverse tra di loro, ma ugualmente affascinanti. Partendo dalla famigerata Aci Castello, in provincia di Catania, che si estende lungo il litorale alle pendici dell’Etna e si protende verso il mare sulla suggestiva Riviera dei Ciclopi. Sicuramente nota a tutti la sua più importante frazione, Aci Trezza, il piccolo borgo peschereccio in cui Giovanni Verga ambientò il romanzo “I Malavoglia” e Luchino Visconti girò uno dei suoi capolavori “La terra trema”.

Qui il fascino dell’antico è rimasto immutato nel tempo. Sempre in provincia di Catania, nella Val di Noto, incontriamo Caltagirone. Per chi ancora non lo sapesse, questa è città molto nota e apprezzata per la fiorente produzione di ceramiche (le cui origini si perdono nella notte dei tempi). Lo stile tardo barocco abbonda, così pure la natura rigogliosa che consente piacevoli escursioni.

Per un soggiorno culturale, ricordiamo la città di Gela, in provincia di Caltanissetta, uno dei più importanti siti storici e culturali del Mediterraneo. Essendo stata uno dei primi insediamenti greci in Sicilia, possiede un inestimabile patrimonio archeologico di origine ellenica. Al limite occidentale del golfo di Gela ecco Licata, nella provincia di Agrigento. Qui si coniugano una costa eterogenea e affascinante per i soggiorni balneari con bellezze architettoniche e importanti reperti archeologici.

Molto interessante anche l’Osservatorio Avifaunistico della Foce del Salso per visite guidate nella natura. Chi ama il mare e le immersioni non potrà non amare l’Isola di Linosa, una piccola perla di inestimabile valore nell’arcipelago delle Pelagie.

Coste d’incanto, mare trasparente, dimora di specie animali che qui hanno trovato il loro habitat ideale evitando l’estinzione (pensiamo alle tartarughe Caretta Caretta). Un vero paradiso naturale. Concludiamo questa breve ricognizione su alcune località siciliane con Alcamo, a circa 50 chilometri sia da Trapani sia da Palermo, nel mezzo del golfo di Castellammare. Qui si può degustare il famoso vino Alcamo Bianco DOC e trascorrere soggiorni tra mare, monti, campagna e percorsi culturali.

Notizie correlate