Vivere con un bambino? Toglie il sonno alle mamme ma non ai papà

mamma papà bambino

Avere un bambino piccolo in casa, oltre che immensa fonte di gioia, significa anche tanta fatica. Questo si sa. Ma non sempre si ammette che il ruolo di mamma, intenso e totalizzante, sia più stancante rispetto a quello di papà.

Chi pensava che una neomamma, impegnata a casa a prendersi cura del bambino, non accumulasse una grande dose di stress alla pari di una qualunque persona che esca di casa per lavorare, dovrà ricredersi.

Anche gli studi condotti Oltreoceano confermano, infatti, ciò che la maggior parte delle mamme già sa. Ovvero che vivere con i bambini stanca più le mamme dei papà.

Uno studio condotto dall’American Academy of Neurology (AAN), e basato su un sondaggio telefonico a un campione di 5.805 persone, ha fatto emergere che avere bambini in casa comporta per le mamme il sentirsi più stanche, per effettiva mancanza di sonno, rispetto ai proprio consorti. Nello specifico, i dati dimostrano che una percentuale di circa il 48% delle donne di età inferiore ai 45 anni con figli a carico abbia affermato di dormire meno di 7 ore per notte (rispetto al 62% di donne senza figli). In media, le donne più giovani con i bambini hanno detto di sentirsi stanche 14 giorni al mese, rispetto agli 11 giorni per coloro senza figli in casa.

A parte i bambini, dai risultati della ricerca non emergono altri fattori riconducibili alla mancanza di sonno quotidiana. Il dato più interessante, infine, è che l’avere figli in casa non è legato a quanto gli uomini dormono. Ciò a dimostrazione del fatto che i papà riescono a dormire comunque anche se i bambini sono svegli.