In Cina non si spreca nulla, neanche la carta igienica: ecco perché…

I funzionari della città cinese di Fuzhou, nella provincia del Fujian, stanno risparmiando soldi per il rifornimento di carta igienica nei bagni pubblici, usando la tecnologia del riconoscimento facciale all’ingresso degli stessi. 

 

La macchina usa il riconoscimento facciale per identificare l’utilizzatore ed erogare 70 cm di carta igienica, il massimo permesso. Per avere poi altra carta bisogna aspettare nove minuti. Il sistema ha diminuito gli sprechi del consumo di carta igienica.