Il pasto vegetariano della discordia: compagnia aerea apre inchiesta per scarso servizio

Disavventura bizzarra per il giornalista Steve Hogarty, che su un volo aereo ha richiesto un pranzo vegetariano e si è visto servire, su un vassoio, una mela e una pera avvolte in una pellicola, con coltello e forchetta a corredo. 

Spiazzato dal servizio della compagnia aerea, il giornalista ha postato la foto del pasto sul suo profilo Twitter. 

  

Il tweet del giornalista è stato poi individuato dalla compagnia aerea che ha assicurato l’apertura di un’inchiesta interna per scarso servizio

Ad essere onesti sarebbe potuta andare anche peggio. Secondo un’altra testimonianza, a un passeggero che chiedeva un pasto vegetariano è stato risposto “picche”, e in alternativa proposto pollo o vitello. 

Notizie correlate