Amministrative, Solofra. D’Amelio: “Senza la buona politica una comunità non cresce”

“Sento dire in giro che si può amministrare senza i partiti. Io non so se si può amministrare senza i partiti ma sicuramente non si può amministrare senza la buona politica, senza la politica di qualità capace di fare sinergia tra Comune, Regione e Governo nazionale”. Così Rosetta D’Amelio presidente del consiglio regionale questa mattina in visita al comitato elettorale della lista “Continuiamo, Solofra” per incontrare i candidati consiglieri comunali e per sostenere la corsa al secondo mandato del candidato sindaco Michele Vignola. “Io ho fatto il sindaco se non ci sono rapporti stretti tra i vari livelli istituzionali è difficile che si possa sviluppare un progetto credibile per la crescita di una comunità ed io credo che dobbiamo dare la possibilità a questa amministrazione che sicuramente nei primi cinque anni non ha potuto svolgere l’intero programma perchè chi ha fatto il sindaco come me sa bene che le cose che si programmano si realizzano nella seconda legislatura. Ecco perchè serve una seconda legislatura per dare le risposte che i cittadini di Solofra si aspettano”.

“La Regione ha posto grande attenzione basta citare alcune cose: l’impegno per l’area vasta, il raddoppio per la Salerno-Avellino. Se sosteniamo Solofra si rilancia lo sviluppo della provincia di Avellino e delle aree interne. Non solo. Nella prospettiva di uno sviluppo di qualità lungo l’asse Salerno-Avellino-Benevento, Solofra per la centralità che ha è il comune che ha più prospettive”. Sviluppo ma anche servizi e sanità: “Abbiamo difeso con forza con le tante donne di Solofra e con il sindaco il reparto di ginecologia dell’ospedale Landolfi che era chiuso nella passata legislatura”.