De Luca ai sindaci: “Sfruttate meglio i fondi europei per creare sviluppo”

“I comuni imparino a sfruttare meglio i fondi europei”. E’ il monito che il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha questa mattina lanciato ai sindaci in occasione della firma per l’area vasta Alto Sarno – Valle dell’Irno che mette insieme i comuni di Solofra (soggetto capofila ndr), Forino, Montoro, Fisciano, Baronissi, Mercato San Severino, Bracigliano, Calvanico e Pellezzano.

“A Solofra, ha continuato, dobbiamo assolutamente completare con questo ciclo di fondi europei il sistema di regimentazione e depurazione delle acque per avere la possibilità di presentare le produzioni del distretto conciario  come ecocompatibili. Dobbiamo rivedere il Grande progetto del fiume Sarno per incominciare ad intercettarlo già a monte di Solofra e non partire dal territorio del comune di Montoro come invece accade ora”.

“L’accordo raggiunto, ha rilanciato il sindaco di Solofra Michele Vignola, crea un’area vasta dalle enormi potenzialità. Qui c’è tutto. C’è l’industria, c’è il terziario, c’è l’agroalimentare, c’è la logistica. Da queste potenzialità e da queste vocazioni i nostri comuni ed i nostri territori vogliono partire per mettere in piedi un percorso di crescita nella consapevolezza di avere nella Regione Campania e nel governatore De Luca un valido ed attento interlocutore”.

“Le nostre, ha rilanciato Gianfranco Valiante sindaco di Baronissi, sono comunità che vivono un territorio che è omogeneo quindi non possiamo che cogliere questa opportunità di stare insieme e di crescere insieme”. Il primo cittadino di Montoro Mario Bianchino pone l’accento sulla tematica ambientale: “La salvaguardia dell’ambiente e la bonifica del comprensorio solofrano-montorese rappresenta la questione da affrontare e risolvere prima di incominciare a mettere in campo qualsivoglia strategia di sviluppo”.

“Oggi si realizza un sogno, ha continuato Pasquale Nunziata sindaco di Forino. Mettersi insieme vuol dire trovare insieme la strada per risolvere tante problematiche dei nostri territori”. “Le ricadute sul territorio sono enormi, ha concluso Vincenzo Sessa sindaco di Fisciano. Dobbiamo associarci e incominciare a pensare servizi comuni”.

Notizie correlate