Mancino: i candidati-magistrati lascino la toga

Mancino: i candidati-magistrati lascino la toga
“A mio avviso e’ preferibile che sia stabilito il divieto di rietrare nell’ordine giudiziario e sia garantita, a domanda, la mobilita’ nella pubblica amministrazione nella funzione e nel ruolo pressapoco corrispondenti a quelli di provenienza”. E’ quanto ha affermato il vice presidente del Csm, Nico…

Mancino: i candidati-magistrati lascino la toga

“A mio avviso e’ preferibile che sia stabilito il divieto di rietrare nell’ordine giudiziario e sia garantita, a domanda, la mobilita’ nella pubblica amministrazione nella funzione e nel ruolo pressapoco corrispondenti a quelli di provenienza”. E’ quanto ha affermato il vice presidente del Csm, Nicola Mancino, durante la discussione in plenum sull’aspettativa richiesta da De Magistris per candidarsi alle europee con l’Idv. “L’esigenza che esprimo -ha detto Mancino, che si e’ espresso a favore del collocamento in aspettativa dell’ex pm -e’ che sia disciplinata l’ipotesi del parlamentare che vuole tornare a fare il magistrato”. Con la mobilita’ nella pubblica amministrazione, invece secondo Mancino, “la pubblica amministrazione recupera un patrimonio di esperienze e di professionalita’ e la magistratura perde un giudice divenuto parte”.

Notizie correlate