Pdci, è scontro aperto: bagarre nel partito

Pdci, è scontro aperto: bagarre nel partito
“Non è nostra intenzione impiegare parte del tempo della militanza a rispondere ad un segretario abusivo, quale è Cicchetti. Ma, purtroppo, siamo costretti dalle circostanze a chiarire, ancora una volta, la situazione politica del PdCI. Cicchetti , dando sfogo alla sua concezione della democrazia, d…

Pdci, è scontro aperto: bagarre nel partito

“Non è nostra intenzione impiegare parte del tempo della militanza a rispondere ad un segretario abusivo, quale è Cicchetti. Ma, purtroppo, siamo costretti dalle circostanze a chiarire, ancora una volta, la situazione politica del PdCI. Cicchetti , dando sfogo alla sua concezione della democrazia, da “dirigentino autoreferenziale”, ritiene di poter dispensare benedizioni e scomuniche”. E’ sempre più acceso lo scontro all’interno dei Comunisti italiani. Contro Cicchetti in campo, i segretari delle sezioni di Avellino, Monteforte e Aiello. “Convoca quattro intimi – si legge in una nota – sempre pronti a far da claque, per poi proclamare che sarebbe stata decisa la linea del partito. Insomma, per dirla gergalmente, Cicchetti se la suona, Cicchetti se la canta. Questo segretario abusivo, all’occorrenza, strumentalizza anche i compagni, quando non ha il coraggio di parlare per bocca propria”.

Notizie correlate