Pronti 170 milioni per piccoli e medi comuni

Pronti 170 milioni per piccoli e medi comuni
La Giunta regionale della Campania, su proposta dell’assessore al Bilancio Mariano D’Antonio, ha approvato una delibera con cui si da’ il via libera ad investimenti per progetti comunali nel campo delle infrastrutture materiali e dello sviluppo del territorio. Il provvedimento prevede un finanziamen…

Pronti 170 milioni per piccoli e medi comuni

La Giunta regionale della Campania, su proposta dell’assessore al Bilancio Mariano D’Antonio, ha approvato una delibera con cui si da’ il via libera ad investimenti per progetti comunali nel campo delle infrastrutture materiali e dello sviluppo del territorio. Il provvedimento prevede un finanziamento pari a 170 milioni di risorse europee. Le somme saranno erogate secondo i seguenti criteri: l’85% delle risorse, pari a 144 milioni e mezzo di euro, saranno destinati a progetti dei comuni con una popolazione inferiore a 50 mila abitanti; il rimanente 15%, pari a 25 milioni e mezzo di euro, servira’ a finanziare i progetti dei comuni con una popolazione superiore a 50 mila abitanti. Ciascun comune potra’ presentare una sola proposta. L’importo dei progetti per i comuni con popolazione inferiore a 50 mila abitanti dovra’ variare tra 500 mila e 2 milioni di euro, mentre i limiti per i comuni con popolazione superiore a 50 mila abitanti sono fissati tra 1 milione e 3 milioni di euro. Ai fini della valutazione i progetti dovranno indicare: la sostenibilita’ dei tempi di attuazione; un piano di gestione economicamente sostenibile delle attivita’ previste nella destinazione d’uso del bene; la massimizzazione del beneficio per la collettivita’ sul piano del bacino d’utenza coinvolta e della qualita’ dei servizi erogati; l’eventuale apporto di risorse aggiuntive comunali. ”Con la delibera odierna – sottolinea l’assessore D’Antonio – diamo attuazione agli interventi previsti dall’art. 18 della legge finanziaria 2009, ed alle intese raggiunte preventivamente con la Commissione Bilancio del Consiglio regionale. Nel rispetto dei nuovi indirizzi della programmazione 2007 – 2013, saranno privilegiati i progetti che innalzano l’offerta e la qualita’ dei servizi per la collettivita’ al fine di massimizzare i benefici ed il benessere delle popolazioni. In tal senso prevediamo delle premialita’ per i comportamenti virtuosi delle amministrazioni pubbliche nell’erogazione di questi servizi, nella capacita’ di gestione e nella reciprocita’ dell’impegno finanziario. Nei prossimi giorni saranno attivate le procedure per la partecipazione ai bandi”, conclude D’Antonio.

Notizie correlate