Ptr, l’Udc sollecita modifiche alla Regione

Ptr, l’Udc sollecita modifiche alla Regione
Iniziativa della Costituente di Centro per apportare alcune modifiche al piano. In un documento, gli amministratori della scudocrociato “chiedono la convocazione della Conferenza permanente di pianificazione affinché vengano apportate delle modifiche al Piano Territoriale Regionale. Con una nota ind…

Ptr, l’Udc sollecita modifiche alla Regione

Iniziativa della Costituente di Centro per apportare alcune modifiche al piano. In un documento, gli amministratori della scudocrociato “chiedono la convocazione della Conferenza permanente di pianificazione affinché vengano apportate delle modifiche al Piano Territoriale Regionale. Con una nota indirizzata all’Assessorato al Governo del Territorio della Regione Campania, Sindaci e Amministratori dell’Irpinia chiedono nello specifico che vengano seguite le proposte e le osservazioni già deliberate all’unanimità dal Consiglio provinciale di Avellino il 6 giugno 2006. Le osservazioni si riferiscono in particolare alla previsione della Piattaforma Logistica in Valle Ufita, alla specificazione che la matrice relativa alla “Valorizzazione delle Aree Urbane” sia intesa come riferibile anche alle “Aree Urbane Aggregate”, alla modificazione del valore della matrice “Rischio rifiuti” per quelle aree all’interno delle quali sono state previste nuove discariche o discariche da bonificare (Savignano Irpino, Ariano Irpino, Formicoso), all’introduzione della matrice relativa alla “Tutela dal rischio dei bacini idrici, delle aste fluviali e di gruppi sorgentizi”, alla previsione di infrastrutture di collegamento strategico su gomma e su ferro (Alta Capacità, Lioni-Grottaminarda, Asse attrezzato Valle Caudina), e all’individuazione di un Distretto Turistico Montano Partenio-Picentini. Proposte che sono state deliberate il 6 giugno 2006 all’unanimità dal Consiglio Provinciale ma che non hanno trovato accoglimento nel PTR nemmeno per quelle ritenute strategiche e che, proprio per la loro rilevanza, non possono essere introdotte attraverso il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale. Il documento inviato all’Assessorato al Governo del Territorio è stato firmato dai Sindaci dei Comuni di: Serino, Sant’Angelo a Scala, Sant’Angelo all’Esca, Pietradefusi, Torre le Nocelle, Montemiletto, Trevico, Mercogliano, Cassano Irpino, Gesualdo, Teora, Ospedaletto d’Alpinolo, Torella dei Lombardi, Forino, Calitri, Carife, Vallata, Bisaccia, dal presidente dell’ASI di Avellino e dal presidente dello IACP di Avellino”.

Notizie correlate