Regione: bagarre su legge panificazione

Regione: bagarre su legge panificazione
Il Consiglio regionale della Campania ha iniziato l’esame delle disposizioni attuative della legislazione nazionale e comunitaria in materia di panificazione, al quale il rappresentante dell’opposizione Franco D’Ercole ha presentato circa duecento emendamenti per evitare l’abrogazione della legge re…

Regione: bagarre su legge panificazione

Il Consiglio regionale della Campania ha iniziato l’esame delle disposizioni attuative della legislazione nazionale e comunitaria in materia di panificazione, al quale il rappresentante dell’opposizione Franco D’Ercole ha presentato circa duecento emendamenti per evitare l’abrogazione della legge regionale 2/2005 (entrata in vigore lo scorso primo aprile) che stabilisce l’obbligo di imbustamento ed etichettatura del pane ”allo scopo di garantire l’igienicita’ e la tracciabilita’ e il contrasto dell’abusivismo e dell’illegalita’ nel settore della panificazione”. Per D’Ercole (Pdl-An) ”la legge 2/2005, approvata all’unanimita’, costituisce uno strumento fondamentale per la lotta alla criminalita’ che si nasconde dietro alla panificazione”. Di qui l’invito a tutto il Consiglio ad ”essere coerente e a non arretrare rispetto alla lotta alla illegalita”’. Sul tema e’ intervenuto anche il Presidente della III Commissione Giuseppe Sarnataro (Pd), tra i firmatari della proposta di legge all’esame, che ha proposto l’attuazione di un ulteriore tavolo di confronto per riportare in Consiglio un testo condiviso; su questa proposta D’Ercole si e’ detto d’accordo, purche’ si elimini dal testo di legge l’abrogazione della legge 2/2005.

Notizie correlate