Atripalda, i carabinieri arrestano due ladri acrobati: un 30enne ed un 42enne

I Carabinieri della Stazione di Atripalda, hanno tratto in arresto un 30enne ed un 42enne, entrambi di Napoli e gravati da precedenti di polizia, arrivati in Irpina con l’obiettivo di mettere a segno furti. Ad Atripalda, quei due dall’aria sospetta sono stati notati da una ragazza che ha allertato il personale del 112. 

I due malviventi stavano tentando di forzare il portone d’ingresso in alluminio di una palazzina. Mentre uno faceva finta di leggere un volantino nascondeva il complice che con un attrezzo di ferro stava tentando di forzare il portone.

L’azione dei due è stata però interrotta dall’arrivo dei carabinieri. I due malviventi, alla vista dei militari, hanno provato a nascondersi dietro un furgone per poi salire a bordo di un’autovettura e darsi alla fuga, senza riuscirci. I carabinieri li hanno infatti bloccati. 

Gli accertamenti hanno permesso di stabilire che i due malviventi pur essendosi accorti di essere stati notati dalla ragazza che ha dato l’allarme non hanno desistito dal mettere a segno il furto. I due, arrampicandosi sul tubo pluviale della grondaia, sono penetrati nella palazzina passando dal lato posteriore dello stesso stabile. Una azione acrobatica ma sfortunata. Un inquilino ha infatti consegnato ai carabinieri la carta d’identità smarrita da uno dei fermati e rinvenuta sulle scale d’accesso ai piani superiori.

Condotti in Caserma i due malviventi sono stati dichiarati in stato di arresto. In tribunale, giudicati con la formula del rito direttissimo, il 30enne è stato condannato alla pena di un anno e quattro mesi di reclusione ed il 42enne ad un anno e due mesi di reclusione, da scontarsi presso i rispettivi domicili.

Notizie correlate